LISCIANO NICCONE
DESCRIZIONE

Questo piccolo borgo si trova nella Valle del Niccone che prende il nome dal torrente Niccone, a metà strada tra Umbertide e Cortona, non lontano da Perugia e dal Lago Trasimeno.  Di origine medievale, appartenne a Perugia dal 1202, come possedimento dei marchesi del Monte. Per un breve periodo appartenne alla famiglia Casali di Cortona, mentre nel 1479 tornò sotto lo Stato pontificio fino al 1861.

Nel territorio comunale di Lisciano Niccone si trovano i ruderi del Castello di Lisciano, edificato nel XI secolo e una chiesa edificata nello stesso periodo e dedicata a San Tommaso Apostolo. Appartenuto ai Marchesi di Sorbello, del vecchio castello rimangono oggi solo pochi ruderi. Qui aveva sede il comune, prima di essere trasferito a valle.  La chiesa di S. Niccolò si trova in località Val di Rose, vicino alla frazione di Crocicchie. La Chiesa custodisce al suo interno una pala di scuola raffaelliana dipinta intorno al 1515, da Eusebio di San Giorgio.  Da visitare è anche il castello di Montalto che, con la sua maestosa torre, domina la valle del Niccone. La prima notizia storica risale al 1385, anno in cui venne fortificato dai Perugini. In passato fu una fortezza di grande importanza tattica per la difesa di Fratta, l’attuale Umbertide, e per frenare le mire espansionistiche di Città di Castello. Nel comune di Lisciano Niccone si trova il Castello di Reschio, costruito prima dell’anno 1000 ed appartenuto, nel 1200, ai marchesi del Monte. Il Castello presenta una buona conservazione e conserva ancora le sue caratteristiche rinascimentali, nonostante le ripetute ristrutturazioni di cui è stato oggetto. Al suo interno si trova la chiesa parrocchiale di Reschio, dedicata a San Michele Arcangelo. Adagiato sul versante orientale del monte Maestrino e di antichissime origini, si trova il Castello di Pierle. Nel XI secolo il castello apparteneva ai marchesi del Monte, come risulta da un testamento dell’ottobre 1092. Francesco Casali nel 1371 ristrutturò il Castello, dando ad esso l’imponenza che ancora oggi lo caratterizza, nonostante ridotto a rudere. Successivamente divenne ricovero di banditi, per tale motivo Ferdinando dei Medici, nel 1574, ne ordinò la distruzione.

Nel territorio di Lisciano Niccone si può visitare la chiesa della Madonna della Croce (S. Donnino). La Chiesa fu edificata, nella seconda metà del XVI secolo, come santuario in onore della Madonna Assunta in Cielo. La chiesa conserva al suo interno gli altari in pietra serena e affreschi cinquecenteschi.

DOVE DORMIRE
Added to wishlistRemoved from wishlist 0
Anghiari Hotel

Anghiari Hotel

Situato ai piedi di Anghiari, tra i borghi più belli d'Italia, l'Anghiari Hotel ...
Added to wishlistRemoved from wishlist 0
Hotel La Meridiana

Hotel La Meridiana

Nel centro storico di Anghiari, l'hotel a 3 stelle La Meridiana offre camere ...
Added to wishlistRemoved from wishlist 0
Podere Violino

Podere Violino

Podere Violino si trova a Sansepolcro. Risalente al X secolo, questa casa ...
DOVE MANGIARE
Added to wishlistRemoved from wishlist 0
Ristorante La Nena

Ristorante La Nena

Il Ristorante La Nena, ad Anghiari, é un punto di riferimento per coloro che ...
Added to wishlistRemoved from wishlist 0
Ristorante Al Coccio

Ristorante Al Coccio

Il Ristorante Al Coccio di Sansepolcro è caratterizzato da una cucina ...
Don`t copy text!
Valtiberina Land
Register New Account
Reset Password